CASEIFICIO DEGLI ALTIPIANI E DEL VEZZENA S.C.A – ACQUISTO DI ATTREZZATURE E REALIZZAZIONE DI UN PROGETTO E-COMMERCE 

OPERAZIONE 4.2.1 “SOSTEGNO A INVESTIMENTI A FAVORE DELLA  TRASFORMAZIONE/COMMERCIALIZZAZIONE E/O DELLO SVILUPPO DEI PRODOTTI AGRICOLI” CRITERI 2017

FOCUS AREA 3A “MIGLIORARE L’INTEGRAZIONE DEI PRODUTTORI PRIMARI
NELLA FILIERA AGROALIMENTARE ATTRAVERSO I REGIMI DI QUALITÀ,
LA PROMOZIONE DEI PRODOTTI NEI MERCATI LOCALI, LE FILIERE CORTE,
LE ASSOCIAZIONI DI PRODUTTORI E LE ORGANIZZAZIONI INTER-PROFESSIONALI”

 

Il Caseificio degli Altipiani e del Vezzena s.c.a è nato dalla fusione tra il caseificio di Lavarone ed il caseificio di Folgaria e Costa ed ha iniziato la sua attività a partire dal 01 aprile 2005. La sede è quella del caseificio di Lavarone presente e attivo nella zona degli Altipiani Cimbri sin dal 1864 e rappresenta un punto di riferimento sia per l’attività casearia locale che per la cooperazione trentina.

Nel corso del 2017 il caseificio ha voluto continuare sulla strada del miglioramento strutturale e commerciale per  raggiungere obbiettivi di risparmio energetico, migliorare l’offerta commerciale con un prodotto antico come il burro di malga e soddisfare tramite l’e-commerce le richieste della clientela fuori zona. Nel concreto gli interventi eseguiti sono stati:

  • installazione di un kit di scambio calore per pre- riscaldamento istantaneo dell’acqua sanitaria e condensatore ad aria a bassa rumorosità con inverter. Siamo intervenuti nella fase di raffreddamento del siero con l’acquisto di un condensatore ad aria a bassa rumorosità con installazione di inverter per controllo velocità e risparmio energia; l’intervento ha previsto anche l’ installazione di inverter sul motoventilatore del condensatore ad aria esistente a servizio celle e banchi del negozio; la realizzazione di questo impianto ha portato un risparmio nel consumo di energia elettrica e di gasolio ed una riduzione di emissioni di CO2 nell’atmosfera.
  • Acquisto di una zangola impastatrice per burro per il proseguo del ciclo produttivo del burro di malga: si tratta di trasformare la panna di affioramento del latte estivo prodotto in malga in burro, porzionarlo in panetti e proporlo in vendita alla clientela locale.
  • Realizzazione dello shopping on line per migliorare il sito web esistente . E’ diventato indispensabile oggigiorno ottimizzare la comunicazione della nostra cooperativa nei confronti della clientela esaltando attraverso gli strumenti informatici la nostra peculiarità e attività prettamente artigianale; Viste le numerose richieste da parte di consumatori privati, è stata attivata una piattaforma per l’e-commerce per la fornitura dei nostri prodotti e per poter raggiungere attraverso questa modalità di vendita sempre un maggior numero di potenziali acquirenti

In dettaglio, è stato concesso un contributo in conto capitale di € .10.795,00, pari al 40 % della spesa ammessa di € 26.987,50 e così suddiviso:

  • 42,980 % corrispondente alla quota di cofinanziamento della Ue – Fears pari ad € 4.639,69;
  • 39,914 % corrispondente alla quota di cofinanziamento dello Stato pari ad € 4.639,69;
  • 17,106 % corrispondente alla quota di cofinanziamento della Provincia Autonoma di Trento pari ad % € 1.846,59;

Per maggiori informazioni sulle opportunità di finanziamento, visitate il sito del PSR  http://www.psr.provincia.tn.it e della Commissione europea dedicato al FEASR http://ec.europa.eu/agriculture/rural-development-2014-2020/index_it.htm